SI VA

Si chiude il sipario di rosso rubino.

Si dice sarà per poco e per il bene di tutti.
Si sparecchia la sera di stelle che per una volta guardano noi di livida incredulità.

Sì cena a casa e ognuno a casa propria.

Si lavora a metà tempo o affatto.
Si gioca nel quadrilatero di casa la palla,
gli scarpini appesi e i piedi scalzi.
Sì comunica a distanza.
Sì danza.
Si canta.
Si tenta.
Si esorcizza.
Si spera e si prega, che nella preghiera si spera e poco si ringrazia.
Eppure Si va.
Si va!
Ancora Si va a cercarsi negli occhi il futuro.
La vita fa le capovolte.