Andare e venire in una valle appenninica : dalle mondine alle maestre di montagna

di Paolo GIARDELLI

La memoria ritrovata è il racconto delle migrazioni da e verso una valle appenninica testimoniato attraverso i ricordi di molte e molti protagonisti, grazie a una polifonia di voci altrimenti destinate all’oblio.

Quarant’anni di antropologia culturale tra le gente, di ricerca sul campo, di passione e attenzione verso i movimenti minimi e le parole a mezza voce di chi fa la storia di tutti i giorni ma dalla grande Storia è omesso e presto dimenticato: su questa filigrana, nella lunga indagine dedicata alla Valbrevenna, una valle stretta e conservativa alle spalle di Genova, Paolo Giardelli dà la parola alle donne e agli uomini che tra cento mestieri ne hanno percorso le strade, e costruisce un modello di geografia umana esemplare e degno di essere messo alla prova in ogni valle dell’Appennino e delle Prealpi.

Paolo Giardelli (Genova, 1951).
Antropologo di campo, studioso delle tradizioni e delle società rurali, è impegnato in tematiche ambientali e sociali. È autore di libri, articoli e filmati che hanno ottenuto importanti riconoscimenti e di una vasta pubblicistica di divulgazione e scientifica, in Italia e all’estero. Con Pentàgora ha pubblicato anche Domanda al vento che passa. Malocchio e guaritori tradizionali (2013) e La paura. Lupi, licantropi, streghe, fantasmi (2017).

Pentàgora n° 97 – Antropologia
594 pagine
20 euro

chiedilo qui e buona lettura!