Laboratorio editoriale tra artigiani di cultura

Libri dedicati al mondo rurale e alle persone che lo fanno vivere; ma anche a storie, costumi, affetti della gente comune, e a sguardi disallineati con i miti, le mode e le monoculture di questo tempo.

I nostri criteri

pubblichiamo solo i libri che ci innamorano e che accogliamo all’unanimità; non facciamo editoria a pagamento (né chiediamo ‘acquisti copie’); riconosciamo i diritti d’autore dalla prima copia venduta; curiamo un editing stretto e condiviso con l’autore; consideriamo i traduttori coautori; stampiamo su carta ecologica; crediamo che i libri debbano essere alla portata di molti, se non di tutti, anche nel prezzo (o 12 o 15 euro); non applichiamo sconti, anche perché i nostri prezzi non sono gonfiati ad arte.

Una scelta di campo

3 punti sullo sfondo del nostro lavoro editoriale:

  1. ci piace l’arcobaleno degli stili di vita, degli orientamenti e delle idee (salvo quelle che l’arcobaleno lo negano, violano le persone, spargono discriminazione e intolleranza, alzano muri nelle teste e sulla terra);
  2. non accettiamo la volgarità, la sciatteria e l’aggressività quando emergono per noncuranza o sono elevate a stile;
  3. la cultura ci conquista quando è alla portata di molti, se non di tutti, ed è orientata al bene comune.