Un libro è un dono che resta, o dovrebbe restare, attraversare con noi il tempo, farci compagnia nel senso proprio e profondo di dividere il pane con noi.
I nostri libri vorrebbero questo: restare nel tempo e dividere con voi un nutrimento fatto di emozioni e conoscenze. Ve li propongo volentieri, in buona coscienza, certo di proporre qualcosa di curato, di buono, anche di bello; certamente anche di bello, perché l’etica e l’estetica sono tutt’una.
E vi incoraggio a conoscerli, a leggerli; vi incoraggio ad acquistarli e a farne dono, non perché si avvicina la festa laica del consumismo, la sua consumazione nei nonluoghi dello shopping, la devoluzione di parte della tredicesima (per chi la riceverà) in presenti, pensierini e altre buone maniere, ma perché è un modo gentile per stare vicini, per dire che davvero ti ho pensato (se davvero ti ho pensato… se no, lasciamo stare).
In questi 8 anni abbiamo fatto il giro del mondo in 80 libri, anzi 84 per essere precisi, raccontando storie di valore assoluto che forse non troverete altrove (Kawa il kurdo, Il principe giallo…), incoraggiando il talento di molte scrittrici e qualche scrittore. Mi volgo indietro e vedo che abbiamo provato e proviamo a coltivare intorno ai libri soprattutto due attività: tessere una rete (ma la vorrei pensare come una comunità) di correttrici, illustratrici, narratrici e traduttrici – e non declino al femminile per politica di correttezza e ipocrisia, ma perché Pentàgora è abitata soprattutto da donne; e fare scuola di scrittura e di lettura – lo sa chi ha condiviso le nostre revisioni editoriali, lo sa chi legge i post di Alessandro Marenco sul nostro blog pentagora.it

E per incoraggiarvi a sostenerci e a sostenervi, a farvi un dono e a farlo a chi volete bene, dedico questo notiziario al nostro catalogo.
Non potendo parlare di TUTTI i libri (anche se di quasi tutti un po’ lo vorrei), scelgo di segnalare solo:
– 3 titoli per 9 ambiti/argomenti, sperando di toccare le sensibilità e la curiosità di ciascuna di voi;
– 2 titoli per ciascuno degli autori e delle autrici che in Pentàgora sono giunte alla seconda pubblicazione

Acquistateli
attraverso il nostro sito www.pentagora.it
o nella vostra libreria di fiducia.
Costeranno lo stesso prezzo in entrambi i casi e nulla di più: infatti, acquistando direttamente sul nostro sito, le spese di spedizione – fosse anche per un solo libro – le paghiamo noi.

E – una preghiera – non sosteniamo chi fa gli sconti (e non chiediamoli); se il prezzo è giusto e rispettoso per chi scrive e chi lavora, allora ogni sconto è malcostume, è immorale (e, poiché etica ed estetica coincidono, è pure brutto), anche perché quello che non paghiamo noi lo pagano altri.
Sempre

foto: Felice, autore di Non ho tempo per la fretta