PENTAGORA

marchio editoriale di Delfino & Enrile editori

via G. Scarpa, 10 r. – 17100 Savona – 019.811800

www.pentagora.it – blog.pentagora.it

info@pentagora.it

 

CONTRATTO DI PUBBLICAZIONE

 

Contratto di pubblicazione a termine stipulato il __ __________ 202_, tra

 

  • Cristina Enrile, c.f. NRL CST 65R69 D969 Y, rappresentante legale della società Delfino & Enrile snc, e
  • … f. …, residente in … (prov …), via …, cap. …, tel. … posta elettronica …, titolare dell’opera presentata con il titolo provvisorio …

 

  1. durata

Il contratto decorre dalla data di stipulazione e dura fino al recesso comunicato da una delle due parti nei termini del successivo art. 5.

 

  1. termini

Nel presente contratto di pubblicazione (da ora ‘contratto’):

editriceè la società Delfino & Enrile snc, proprietaria del marchio editoriale pentàgora;
operaè la proposta presentata per la pubblicazione con il marchio pentàgora;
pubblicazioneè l’opera pubblicata con il marchio pentàgora
titolare: è la persona autrice o curatrice dell’opera;
diritti: sono i diritti autoriali (ex l.633/1941) spettanti alla titolare in seguito alla vendita della pubblicazione;

 

  1. impegno della parte titolare

La titolare:

  • dichiara di essere autrice o curatrice dell’opera, comunque unica titolare di ogni diritto inerente alla sua utilizzazione economica;
  • garantisce che l’edizione dell’opera e di ogni parte che la costituisce, comprese le eventuali immagini di corredo fornite, è libera da diritti di terzi, non viola diritti di terzi né in tutto né in parte, non viola alcuna norma penale, civile o amministrativa, e manleva da ogni danno e spesa che possa derivare da tali eventuali violazioni;
  • per la durata del contratto, cede in esclusiva all’editrice ogni diritto di utilizzazione economica dell’opera e s’impegna:
  • a non pubblicare o a far pubblicare l’opera da terzi, neppure in forma parziale, sotto altro titolo o formato;

– a non collaborare nella preparazione o edizione, anche in forma anonima o sotto pseudonimo, di altra opera che per la argomento o contenuto possa fare diretta concorrenza con la pubblicazione;

  • nei limiti delle proprie possibilità, a sostenere e agevolare la promozione e la diffusione della Pubblicazione.

 

  1. impegni e riserve della parte editrice

L’editrice si impegna a pubblicare l’opera:

  • a stampa, con tiratura progressiva e senza limiti, a partire da una prima tiratura minima di cento copie;
  • nella forma convenuta con la titolare dopo la revisione editoriale e dalla titolare approvata prima di andare in stampa.

Per la durata del contratto, l’editrice:

  • si impegna a mantenere la pubblicazione nel proprio catalogo;
  • si riserva la facoltà di procedere a ulteriori ristampe e riedizioni con le stesse condizioni qui stabilite;
  • si riserva la facoltà di pubblicare l’opera anche in eventuale formato digitale o audio;
  • si riserva la facoltà di cedere i diritti di traduzione, ripubblicazione, trasposizione dell’opera in qualsiasi forma.
  1. diritto di recesso

Trascorsi cinque anni dall’ultimo giorno del mese di stampa segnato sulle copie della prima tiratura, l’editrice o la titolare potranno – in ogni momento, liberamente, senza necessità di motivazione e in modo unilaterale – essere liberi dal contratto dando semplice comunicazione scritta di recesso inviata tramite posta ordinaria o elettronica con preavviso di almeno sei mesi.

Con il recesso dal contratto:

  • la titolare torna in possesso dei diritti di utilizzazione economica dell’opera nella versione messa originariamente a disposizione dell’editrice;
  • l’editrice, pur non avendo più diritti esclusivi sull’opera, si riserva la facoltà di mantenerla sul proprio catalogo fino all’esaurimento delle copie giacenti in magazzino o affidate in conto deposito, garantendo alla titolare il riconoscimento dei diritti sulle vendite previsti nel successivo art. 8.

 

  1. prerogative dell’editrice

Il titolo definitivo, la copertina, il formato, gli apparati di corredo editoriale, il codice isbn, gli apporti conseguenti ai processi di revisione, correzione, impaginazione, e tutto quanto riguardi veste e stile editoriale appartengono all’editrice.

Le modalità e i tempi di revisione, correzione, impaginazione, stampa, confezione, vendita, promozione e distribuzione – compreso l’eventuale dono di testi per recensione e promozione – sono liberamente decise e scelte dall’editrice e sono a suo carico.

Dopo la prima impaginazione, la titolare potrà correggere solo eventuali refusi tipografici o portare al testo variazioni minime tali da non modificare, comunque, l’impaginazione.

 

  1. prerogative della titolare

In seguito alla prima tiratura dell’opera, la titolare:

  • riceverà in dono tre copie della pubblicazione;
  • per la durata del contratto, potrà acquistare dall’editrice copie della propria e delle altre pubblicazioni di pentàgora con lo sconto autoriale del 45% sul prezzo di copertina, con le eventuali spese di spedizione a proprio carico attraverso il sito www.pentagora.it.

 

  1. diritti

Sono soggette a diritti tutte e solo le copie vendute, con l’esclusione di quelle acquistate con lo sconto autoriale del 45% e di quelle acquistate dalle collaboratrici e dai collaboratori di pentàgora.

Per ciascuna copia venduta soggetta a diritti, l’editrice corrisponderà alla titolare, eredi o aventi causa, i diritti nella misura dell’8% sul prezzo di copertina.

I diritti, contabilizzati dalla prima copia venduta soggetta a diritti, saranno accreditati alla titolare solo dopo l’avvenuta vendita della cinquecentesima copia, insieme con quelli già maturati. Se il libro non raggiungerà la vendita di almeno 500 copie, i diritti non potranno essere accreditati.

I diritti saranno conteggiati una volta l’anno entro la fine del mese di febbraio; entro novanta giorni dal ricevimento della corrispondente notula inviata dalla titolare all’editrice saranno accreditati, al netto delle ritenute di legge, sul conto intestato a …, iban …

I diritti ammontanti a una somma inferiore a 100 euro non saranno accreditatati nell’anno di competenza, ma trattenuti e cumulati con quelli maturati negli anni successivi.

Dall’editrice alla titolare non sono dovuti altri diritti, agevolazioni, compensi, rimborsi.

 

  1. trasferimenti e trasposizioni

L’editrice corrisponderà alla titolare, eredi o aventi causa, la percentuale:

–  del 50% sui ricavi utili netti percepiti per il trasferimento a terzi (per esempio: pubblicazione in lingua straniera, trasposizione per adattamento cinematografico o teatrale) dei diritti di utilizzazione economica dell’opera;

–  del 25% sui ricavi provenienti dalla vendita di eventuali edizioni dell’opera in formato digitale o audio.

 

  1. dati personali

La titolare

–  autorizza l’editrice all’uso dei dati personali riportati in questo contratto per motivi editoriali, contabili, amministrativi e per quanto, comunque, attenga alla pubblicazione dell’opera;

–  autorizza l’editrice all’uso della propria immagine, dei dati biografici e di altri testi da lei messi a disposizione per motivi promozionali inerenti all’attività editoriale;

–  s’impegna a comunicare all’editrice, senza ritardo, ogni eventuale variazione della propria residenza, del recapito di posta elettronica o del conto bancario dichiarato.

 

  1. modifiche

Ogni eventuale modifica e/o integrazione del presente accordo sarà valida solo se concordata tra l’editrice e la titolare tramite comunicazione scritta inviata con posta ordinaria o elettronica.

 

  1. clausole conclusive

Per quanto non previsto nel presente contratto, valgono le disposizioni della L. 633/1941.

In deroga all’art. 135 della stessa legge, il presente contratto s’intenderà automaticamente risolto in caso di fallimento dell’editrice o chiusura dell’attività.

Per qualsiasi controversia tra le parti inerente al presente contratto sarà competente il Foro di Savona.

 

 

per l’editrice, Cristina Enrile                                                                                      la titolare