Un viaggio nel mondo delle piante tra mito e realtà
Case, cibo e salute dei contadini in Liguria a fine Ottocento (tratto dall’Inchiesta Jacini – 1877/1886)

di Agostino Bertani

LA DESCRIZIONE DI UN MONDO – QUELLO VISSUTO DALLE CONTADINE E DAI CONTADINI – DA GUARDARE CON ATTENZIONE E RISPETTO, MA SENZA RIMPIANTI

Le case tutte sono costrutte con sassi, sovrapposti gli uni agli altri, ma senza calce, senza intonaco. I buchi, i vani più appariscenti sono turati da manate di terra bagnata o di paglia. Il tetto è coperto da pezzi di pietra, da sassi mal connessi. Le serrature, le imposte sono una derisione. Due tavole appoggiate al muro e tenute ferme con una stanga di legno o sbarra di ferro, servono da imposta all’uscio e alle finestre quando vi sono. Nessuna di queste case ha camino. Il fuoco s’accende nel mezzo della camera, su di un fornello o focolare mal costrutto. Il fumo esce, se esce, dai vani abbastanza larghi del soffitto e dai pertugi a mo’ di finestra. Il pavimento di molte di queste stanze è la stessa terra. Il libro raccoglie le testimonianza e le riflessioni sulle condizioni di vita dei contadini a fine Ottocento in Liguria, stese dal medico Agostino Bertani e tratte dall’Inchiesta Agraria (Inchiesta Jacini) pubblicata tra il 1880 e il 1891. Le descrizioni delle abitazioni, dell’alimentazione quotidiana, degli indumenti, dell’igiene e delle condizioni di salute sono espresse senza giri di parole e restituiscono un quadro della vita contadina ben lontano dalle immagini rassicuranti, talvolta idilliache, di chi vorrebbe vedere nel mondo rurale ‘di una volta’ un modello da riproporre o per il quale si può provare nostalgia. L’Inchiesta Jacini ci racconta un’altra realtà, da guardare con attenzione, con rispetto, ma senza rimpianti. Agostino Bertani (Milano, 1812 – Roma, 1886) medico, patriota mazziniano, politico, fondatore dell’Estrema sinistra storica..

192 pagine illustrate
12 euro
isbn: 979-12-80247-07-0