… per questa comunità editoriale dove non sono previsti compensi (solo stipendi ai dipendenti e diritti agli autori), ma dove nascono buone pubblicazioni e buona letteratura.

C’è già chi collabora alla selezione dei titoli, chi aiuta a farne la revisione, chi corregge le bozze, chi concede la riproduzione delle proprie illustrazioni, chi informa su chi parla di noi sui giornali, chi fa scouting…
Ma il nostro punto debole è l’ufficio-stampa che non abbiamo: in particolare, servirebbe qualcuna o qualcuno che – con continuità – avesse desiderio di prendere contatto con il mondo dei blogger (ne abbiamo un elenco nutrito) per proporre alla loro attenzione la nostre novità e curasse la relazione con loro.

Ci sarebbe chi si facesse avanti?