Categoria

Riflessioni

Speculazioni su un cucchiaio di legno

 Si è rotto un cucchiaio di legno. Per la verità sarebbe una specie di paletta. Semplice, tutto sommato: poco più di un bastone leggermente incurvato, con un manico cilindrico e la parte finale piatta e larga, come il piede di… Continua a leggere →

Ancora diserto

di Bianca Bonavita Diserto ancora il linguaggio che assorbe ogni gesto.Dalla terra diserto il ritorno alla terra, diserto i soporiferi saperi sapori, gli insipidi saponificatori, alla cultura delle colture preferisco allora l’incolto raccolto di chi è stolto, preferisco la selva… Continua a leggere →

Il Lunatico di Settembre

Diario mensile per chi vuole restare sulla terra. di Bianca Bonavita La vita contadina è una regola, una forma di vita, ognuno può costruirsi la propria, noi vi racconteremo la nostra, a frammenti, con l’intento di condividere quel poco di esperienza e… Continua a leggere →

Iniziare

Iniziare è sempre un piccolo problema. Iniziare una torta, un piatto composto, come disfare un letto ordinato, come calpestare il mantello della neve fresca. Serve quella poca energia d’avvio che significa: lo voglio fare. Iniziare un racconto, un romanzo, è… Continua a leggere →

Toccato dalla grazia

Ero nella libreria del Gabbiano, centro commerciale di Savona. Ho incontrato Giusto, un amico di infanzia. Non si chiama Giusto, ma l’hanno sempre chiamato così, in famiglia e tra gli amici. Ed è sempre stato un giusto. Con lui era… Continua a leggere →

I nemici delle parole

Di Zena Roncada, autrice di ‘Margini’ e di prossima uscita ‘Le bambine’. Le parole vivono e muoiono. Talvolta si fermano nell’attesa di una carezza, covano dolcezze in frigoriferi remoti o intristiscono dimenticate ai bordi di un cassetto. Si guardano allo… Continua a leggere →

Come si scrive?

Di Alessandro Marenco Un romanzo, una storia, come si impostano? Come si scrivono? Trovo che avendo in testa un soggetto, un avvenimento da narrare, sia importante costruire il teatro delle operazioni. Può essere un luogo fisico o un luogo mentale,… Continua a leggere →

Parole nel bosco

di Barbara Torretto C’era una volta un bosco, di castagni, di ricci, di narcisi, quando è la stagione.  In mezzo al bosco una radura, di erba asciugata al sole come panno steso a terra, come mani schiuse a conchetta per… Continua a leggere →

Il tempo per acquistare, preparare, cucinare e sedersi a mangiare

Elena Rovera, curatrice di Agrispesa, condivide una riflessione dal suo blog

Esercizi di descrizione: l’alba

Di Alessandro Marenco Mi è sempre piaciuto vedere l’alba. Non c’è panorama, naturale, urbano o industriale, che la luce del primo sole non riesca a rendere inatteso, diverso, stupefacente. Il tramonto, tutto sommato, è un evento frequente a cui assistere…. Continua a leggere →

© 2019 Il Blog di Pentagora — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑