Categoria

Riflessioni

Punti di vista

Punti di vista; perché se lo spazio verde di un prato o quello di cime al pascolo, di nevi sconfinate, che basta un mandillo bianco a farti dimenticare contorni e colori è uno spazio che trasogna e attutisce, sia che… Continua a leggere →

Restare uomini, nonostante

Il 16 giugno 1944 le fabbriche del ponente genovese furono circondate da soldati tedeschi e dagli uomini in divisa della autoproclamata Repubblica Sociale. Vennero reclutati a forza quasi 1500 persone, all’improvviso, senza dar loro il tempo di prepararsi un bagaglio,… Continua a leggere →

Appunti di fine clausura

Non ce la siamo ancora lasciata alle spalle, però le cose stanno lentamente tornando alla tanto sospirata normalità. Potremo tornare a lamentarci di quel che ci lamentavamo prima, tra l’altro per non aver più tempo per leggere i nostri amati… Continua a leggere →

I lavori dell’orto a giugno

Giugno in molti casi vuol dire l’inizio del caldo. E ciò significa che d’ora in poi ci si deve assolutamente ricordare di bagnare l’orto. Se siamo fortunati e un acquazzone estivo ha già svolto il lavoro per noi, magari non… Continua a leggere →

Letture dalla clausura

In questo tempo di fasi che si deve stare chiusi, che si può uscire che non ti puoi abbracciare… la lettura di alcuni libri, così pure la scrittura assumono nell’esperienza personale forme diverse..  come proiezioni in coni d’ombra talvolta, come… Continua a leggere →

I raccoglitori

Terminate le piogge primaverili, insieme ai prati si risvegliano i vecchietti raccoglitori. Pare una cosa trascurabile, e invece è il risveglio di quello che si potrebbe chiamare quasi un istinto umano, antico proprio come l’umanità stessa. Origina infatti, questa voglia… Continua a leggere →

Fragile per durare

I libri sono inoffensivi. Se ne stanno lì, quieti, silenziosi. In un armadio chiuso, su una mensola, su un comodino. Ci stanno, come tutti gli oggetti, finché un evento esterno non cambia questa loro pacifica condizione. Oppure no. I libri… Continua a leggere →

Lunatico di aprile

Aprile è mese bizzarro, mese di semine, di trapianti e di sarchiature. Nel campo sono già in stadio avanzato di vegetazione le colture seminate o trapiantate in autunno senza irrigazione: piselli, taccole, fave, fragole, cipolle, aglio, scalogno, lattughe, cicorie, bietole…. Continua a leggere →

Frammenti di una risposta ad un autore esordiente. Consigli di scrittura.

Questa risposta, indirizzata a un’autrice esordiente, è quella che vorremmo fare leggere preventivamente a chiunque desideri proporci un romanzo, affinché possa riflettere sulla qualità del proprio testo prima di scriverci, insieme con una domanda: questo testo lo invieresti a Sellerio,… Continua a leggere →

Restiamo a casa, ovviamente. Ma…

Renzo Garrone Restiamo a casa, ovviamente, per l’emergenza sanitaria. Dobbiamo, quasi tutti. Ma per molti anche stare a casa non è così facile. Vi sono paura, ansia, angoscia, ipocondria. I mille timori, giustificati, per il lavoro sospeso che si rischia… Continua a leggere →

© 2020 Il Blog di Pentagora — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑