Categoria

Vita editoriale

Libri belli e buoni (seconda parte)

Può un libro essere buono? La bontà è positiva. Per antonomasia buono è il pane appena sfornato, come tutto quel che esce da un forno, perché la cottura breve a temperature alte genera profumi diversamente assenti (quanto profumano i libri?!)…. Continua a leggere →

Libri belli e buoni (parte prima)

È stato scritto su queste pagine che vorremmo pubblicare libri belli e buoni. Proviamo ora a definire queste parole, anche se potrebbe sembrare pleonastico: il senso loro è pacifico, le usiamo correntemente nei nostri discorsi e dunque non dovrebbero esserci… Continua a leggere →

MATERIE PRIME

L’editoria è in difficoltà. Per cento ragioni, di queste una è la mancanza di materie prime : carta e toner. La carta da mesi è oggetto di incetta (per un mese di carta non se ne trovava più) e di… Continua a leggere →

Si presenta all’aria aperta ‘Case’, l’ultimo libro di Helena Molinari

Davanti all’incantevole Basilica dei Fieschi, questa mattina a San Salvatore si è tenuta la conferenza di presentazione del libro “Case”, ultima fatica letteraria dell’autrice chiavarese Helena Molinari. Presenti oltre all’autrice, il sindaco di Cogorno Gino Garibaldi, il parroco don Maurizio… Continua a leggere →

Avoja!

La revisione editoriale è un agito delicato, i cui confini non li saprei tracciare: ne abbiamo parlato in comunità editoriale nel corso di tre incontri svolti su Zoom. I rischi sono evidenti: snaturare un testo per trama e composizione; sovrapporre… Continua a leggere →

Parliamo di premi letterari

Ho preso nota dei libri che negli ultimi 15 anni hanno vinto il premio letterario internazionale per la donna scrittrice, nota anche come Premio Rapallo (in passato Rapallo-Carige). Non indico le vincitrici – tutte bravissime – ma i gruppi editoriali… Continua a leggere →

Quanto è faticoso prestare attenzione?

Il racconto è arrivato accompagnato con la nota: Ho letto con attenzione la vostra pagina ‘invio proposte’. Su quella pagina è scritto: Non accettiamo proposte lunghe meno di 150.000 caratteri spazinclusi. Ma il racconto era di 75.000. – Ma com’era,… Continua a leggere →

Oltre la qualità… la saracinesca

Nel tempo di Amazon, delle fascette per lanciare le novità che più bugiarde non si può, dei festival che per le città grandi o piccole sono l’equivalente delle sagre di strapaese, dei prestigiosi premi letterari presidiati dai grandi gruppi editoriali,… Continua a leggere →

Ma che succede?

Oggi, lunedì (come il giovedì), per me è giorno di pentàgora, e oggi (come il giovedì) curo la corrispondenza. Una lettera, due lettere, tre lettere… alla quarta mi esplode nel cuore un ‘ma che succede?’, e cresce la voglia di… Continua a leggere →

I romanzi storici si misurano con la storia e con i lettori

Fabiano Massimi ‘Domani’, 14 maggio 2021Nonostante infiniti cicli di correzioni, certi errori sfuggono sempre e il romanzo perfetto non esiste. Ma la vera sfida di chi ambienta la sua storia nel passato non è essere accurato nelle ricerche, ma verosimile…. Continua a leggere →

© 2022 Il Blog di Pentagora — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑