Autore

Alessandro Marenco

Quello che succede e quello che non succede

Peschiamo nella ‘rete’ pagine che meritano lettura e riflessione. Cari amici scrittore, correttori di bozze, editori e infine lettori, cosa ne pensate? Ha ragione Cioran?   Quello che succede e quello che non succede di Javier Marías Epilogo al romanzo: “Domani… Continua a leggere →

Lo scrittore si diverte

L’autore di una storia è un bambino che gioca in solitudine con una ricchezza infinita di colori, penne, carte, immagini da ritagliare, altre da riempire. Per questo può addirittura capitare che un autore finisca per avere l’embarras de la richesse,… Continua a leggere →

Le distinzioni inutili

Si potrebbero catalogare i libri per genere, disegnando tre grosse regioni nelle quali perdersi nei segmenti di specificità più o meno noti. Diciamo che queste regioni sono: narrativa, saggistica e poesia. Le distinzioni hanno un’utilità commerciale, oltre a essere l’imprescindibile… Continua a leggere →

Libri belli e buoni (seconda parte)

Può un libro essere buono? La bontà è positiva. Per antonomasia buono è il pane appena sfornato, come tutto quel che esce da un forno, perché la cottura breve a temperature alte genera profumi diversamente assenti (quanto profumano i libri?!)…. Continua a leggere →

Libri belli e buoni (parte prima)

È stato scritto su queste pagine che vorremmo pubblicare libri belli e buoni. Proviamo ora a definire queste parole, anche se potrebbe sembrare pleonastico: il senso loro è pacifico, le usiamo correntemente nei nostri discorsi e dunque non dovrebbero esserci… Continua a leggere →

Scegliere, pubblicare

“Un buon editore è quello che pubblica circa un decimo dei libri che vorrebbe e forse dovrebbe pubblicare” Roberto Calasso, L’impronta dell’editore, Adelphi 2013   A Pentàgora pervengono testi aspiranti la pubblicazione per più vie. Dagli autori già noti, dagli… Continua a leggere →

Parola di Citati

Ciao amici Leggo su fb questa citazione: “Oggi si legge infinitamente di più rispetto ad alcune generazioni fa. Il guaio è che si leggono una grande quantità di porcherie. Non è importante leggere: di per sé è un atto negativo;… Continua a leggere →

Una monografia per Gianni Priano

L’ultimo numero di “Lettera in versi” ospita una monografia del nostro autore Gianni Priano. Poeta, critico letteraio, narratore, inventore di prospettive, con la testa nel Monferrato e il cuore nella Genova puzzolente e pulsante, mescola filosofia e aneddottica. Sorride sornione,… Continua a leggere →

L’intervista di Giada Campus su ‘L’odore della torba bruciata”

Per conmemorare il 27 gennaio, giornata della memoria, ecco uno speciale del podcast della UIL Liguria, curato da Giada Campus, in cui si può ascoltare l’intervista a Alessandro Marenco sul suo libro: “L’odore della torba bruciata – una storia per… Continua a leggere →

Qualche riflessione sparsa sui più venduti del 2021

Non parliamo di Pentàgora. Sarebbe di cattivo gusto ricordare che nell’anno appena passato sono usciti sotto questo nome dei bellissimi libri. Ne dico solo uno, che è una vera chicca, per appassionati e non. ‘La Pomona italiana’ di Giorgio Gallesio…. Continua a leggere →

© 2022 Il Blog di Pentagora — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑