Autore

Alessandro Marenco

I primi del mese

Ribolle, il calderone Pentagora. Ribolle di novità e di riedizioni. Alessandra Scurati intreccia parole narrate alle poesie di Alda Merini, in La porta accanto. Tra i versi di Alda Merini. Massimo Angelini raccoglie in un saggio gli eventi straordinari legati… Continua a leggere →

Almanacco Rurale Tascabile per il 2021

Puntuale come l’inverno arriva anche quest’anno l’Almanacco. Oltre ad essere un calendario, è una raccolta di informazioni, tracce, detti, consuetudini, esperienze empiriche, popolari, sapienziali, siderali. 10 x 15 cm, 128 pagine. Costa solo 5 euro e può essere la mappa… Continua a leggere →

Nuova edizione per “Ecologia della parola”, 30 pagine in più!

Ci sono libri che giacciono, pesanti, su scaffali e ripiani. Si leggono quasi per senso del dovere, anche se non ci entusiasmano. Da quache parte abbiamo appreso che si tratta di una lettura imprescindibile. Ma il testo è pietra, o… Continua a leggere →

Si può non leggere

Chiariamo una cosa: leggere non è indispensabile. Siamo (quasi) tutti d’accordo. Quel che è sempre stato indispensabile all’uomo da quando è tale è la narrazione, il racconto, l’epica, la letteratura. Chiamiamola come vogliamo (consentitemi un po’ di approssimazione), all’inizio era… Continua a leggere →

Alfio e i libri

Alfio è un amico un po’ vanesio, di quelli che ama mettersi in mostra. Tutto quel che fa è speciale, unico, raro. Però è anche una persona simpatica, amabile e questo suo egocentrismo non equivale ad un egoismo ingombrante. Alfio… Continua a leggere →

Restare uomini, nonostante

Il 16 giugno 1944 le fabbriche del ponente genovese furono circondate da soldati tedeschi e dagli uomini in divisa della autoproclamata Repubblica Sociale. Vennero reclutati a forza quasi 1500 persone, all’improvviso, senza dar loro il tempo di prepararsi un bagaglio,… Continua a leggere →

I raccoglitori

Terminate le piogge primaverili, insieme ai prati si risvegliano i vecchietti raccoglitori. Pare una cosa trascurabile, e invece è il risveglio di quello che si potrebbe chiamare quasi un istinto umano, antico proprio come l’umanità stessa. Origina infatti, questa voglia… Continua a leggere →

La lunga vita dei manuali

Il libro nasce per raccogliere informazioni che si potrebbero dimenticare e che non vorremmo dimenticare. Nasce come raccolta di conti, per attribuire salari, diritti, debiti. Un tecnico esperto si procurava supporto (hardware) e inchiostro (software), marcava e poi legata tra… Continua a leggere →

Fragile per durare

I libri sono inoffensivi. Se ne stanno lì, quieti, silenziosi. In un armadio chiuso, su una mensola, su un comodino. Ci stanno, come tutti gli oggetti, finché un evento esterno non cambia questa loro pacifica condizione. Oppure no. I libri… Continua a leggere →

Videorecensione

Breve presentazione di :”E serbi un sasso il nome”.

© 2020 Il Blog di Pentagora — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑