Autore

Alessandro Marenco

Turpiloquio

Mi par di ricordare che in televisione fossero particolarmente severi nella scelta delle parole. Non solo le più audaci, ma anche quelle che avrebbero potuto essere intese come tali (dato il contesto) andavano spente, mediate, ricollocate. Questo modo un po’… Continua a leggere →

Il giorno della memoria

Oggi, 27 gennaio, è il Giorno della Memoria. La testimonianza diretta dei campi di sterminio nazisti, da sempre rara e labile, è ora quasi scomparsa. Tra non molto, per forza di natura, non ci saranno più testimoni diretti. Ma se… Continua a leggere →

Il mercato delle cure

Complice la stagione invernale e i suoi malanni, ancor più complice la pandemia, gli spazi pubblicitari più o meno espliciti sono quasi saturi di messaggi riguardanti due generi di medicamenti: quelli curativi di tipo erboristico e quelli per integrare la… Continua a leggere →

Recensione a: ‘Due passi fuori dalla civiltà’

Dal blog di Roberta Maresci   Volete scaricare l’energia che vi sentite addosso? Fate come Carlo Pagani, il maestro giardiniere che, con la naturalista Mimma Pallavicini, ha appena sfornato il suo ultimo libro “Due passi dalla civiltà” (Pentàgora, pagg. 221,… Continua a leggere →

Nominare l’omosessualità

Nella civiltà di un tempo, nota a chi ha più di quarant’anni, c’era un nome preciso, in dialetto, per designare gli omosessuali. In ligure si dice: buliccio. Immaginavo che l’etimologia fosse in qualche modo legata al bull anglosassone, che vuol… Continua a leggere →

Scrivere sinossi

Se volete mandare a Pentagora una vostra opera inedita, dovreste mandarci 3 file. Uno per l’opera vera e propria, uno per le note biografiche dell’autore, uno per la sinossi (QUI c’è una pagina che spiega bene tutto quello che c’è… Continua a leggere →

“Ah, e cosa scrivi?”

Essendo ormai uno scrittore noto a livello rionale, per non dire condominiale, ho potuto raccogliere una piccola casistica di reazioni che l’attività di scritturale desta nei miei interlocutori. Alcuni amici d’infanzia mi dicono: ‘Ho saputo che scrivi. È vero?’ (di… Continua a leggere →

Citazioni

Le citazioni sono la strizzata d’occhio che l’autore dà al lettore. Si tratta di un atto di innocente ruffianeria, ma occorre notare che spesso viene usata come una vera e propria dimostrazione di forza dell’autore. È un po’ come in… Continua a leggere →

Fare filosofia

La tentazione più forte del demiurgo, cioè di colui che scrive di narrativa, è di salire in cattedra e partendo dalla propria opera, evincere con sicumera delle leggi universali buone per descrivere l’umanità. Anche solo l’atto di parlare dal pulpito… Continua a leggere →

Trama

Conta veramente la trama in una storia? Ripensiamo ai libri che ci sono maggiormente piaciuti: talvolta avevano una trama debole, oppure ovvia, altre volte talmente complicata che non ci è consentito neppure di descriverla. Un qualche autore famoso ed esperto… Continua a leggere →

© 2021 Il Blog di Pentagora — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑