di Francesca Pachetti

Le patate novelle sono pronte, ma io no.
Io non sono pronta a dargli un prezzo, quest anno come tutti quelli precedenti.
Sarà che mi hanno salvato la fame infinite volte, sarà per la mia difficoltà con i numeri, ma io non lo so fare.
Quanto costa un chilo di patate? Come si fa il prezzo? In base al tempo dedicatogli? Vediamo:
– le ho seminate tutte a mano
–  zappate e rincalzate 3 volte, di cui la prima con la febbre alta, la seconda pure, la terza stavo bene
– le ho guardate ogni mattina e ogni sera per tre mesi
In base ai prezzi di mercato? Ma io non sono un mercato, io sono una contadina.
Come si fa il prezzo delle patate? Io non lo so e non lo vorrei sapere. La mia verità è che patate, pane, acqua e mele non dovrebbero costare.
Dovrebbero essere gratuite per tutta la vita, date in dono nel pacchetto “salvavita” al momento della nascita, insieme a: un amore, un abbraccio e un bacio al giorno, un secchio di tenerezza e mezzo di comprensione.
Si camperebbe meglio, con qualcosa di gratuito anche se non dovuto.
Ma qui, tutto ha un prezzo ed io non so darglielo.
Fatelo voi, io mi adeguerò. 

Francesca Pachetti ha scritto La Raccontadina